Le azioni di successo per il 2021. Dove investire secondo Compendium Value broker

Il 2020, che passerà alla storia come uno degli anni peggiori dal dopoguerra ad oggi,  ha influenzato notevolmente anche il mercato azionario. Non è facile immaginare quali sorprese potrebbe riservare questo 2021 proprio nel settore degli investimenti azionari. Comprendere bene dove investire non è impresa facile. Ce lo ricordano gli esperti Compendium Value broker, che evidenziano come pure risulta difficile carpire le azioni migliori su cui puntare il proprio investimento. I mercati finanziari non si prestano alla stabilità e all’equilibrio e, il protrarsi della pandemia, carica di maggiore incertezza un settore di per sé carico di interrogativi. Tuttavia il 2021 potrebbe essere l’anno giusto per il mercato azionario, evidenziano ancora da Compendium Value. A tal proposito, gli addetti ai lavori hanno stilato un elenco di 11 azioni che, secondo il loro parere, potrebbero risultare redditizie e, pertanto, meritevoli di essere prese in considerazione. La prima indicazione presente in lista richiama ad una realtà importante e nota, Apple. Apple è stata sempre un passo in avanti rispetto ai concorrenti grazie alla sua propensione per l’innovazione e lo sviluppo, alla sua attitudine ad aprire nuove aree tecnologiche e alla tendenza originale, nel mercato azionario, di riacquistare i titoli, facendo lievitare i prezzi. Si prevede, così, che Apple sarà l’azione migliore del 2021 e destinata ad essere leader del settore per lungo tempo. Anche Microsoft appare all’interno della lista dei titoli azionari pronti a riscuotere grande successo nel corso del 2021. Grande rivale proprio di Apple, Microsoft gioca sul maggior numero di clienti affezionati, vantando poi un vasto campionario di applicazioni, l’esplosione nel settore del cloud computing e, come Apple, la grande capacità di riacquistare i titoli azionari. 

Tra i titoli azionari pronti a conquistare il mercato del 2021 c’è anche Netflix. Già in rampa di lancio nella fase pre – COVID, Netflix ha preso ancora più il volo nel corso del primo lockdown dello scorso marzo. Grazie alla lunga esperienza già maturata, nonostante la sempre più agguerrita e nutrita concorrenza, potrebbe rappresentare un’autentica sorpresa nel mercato azionario del 2021. Disney e Disney+, servizio lanciato nel novembre del 2019, appaiono tra i titoli azionari, che potrebbero sorprendere in questo 2021 e su cui molti esperti consigliano di puntare. Nella lista dei titoli azionari che promettono scintille nel 2021 c’è sicuramente Amazon, grazie agli innumerevoli servizi che offre e all’ottima performance registrata nel corso del 2020. Proprio nell’anno appena passato, infatti, ha fatto registrare un boom pari al 70%. Si inserisce in questa particolare classifica, anche Tesla, che consente al cliente di avere a disposizione un’auto elettrica, dotata di un certo appeal. Inoltre, grazie all’operato del suo Amministratore Delegato Musk, attira da tempo un’ampia e vasta platea di investitori. Perciò, il 2021 potrebbe essere l’anno della definitiva consacrazione. 

Anche PayPal ha fatto segnare un 2020 redditizio, incoraggiato dalla pandemia, visto che era l’unico strumento con cui molte persone potevano inviare denaro a chi era fisicamente irraggiungibile a causa delle restrizioni. La sua capacità di rispondere alle esigenze dei clienti nell’immediato e la vastità dei servizi che mette a disposizione, spinge a credere che anche quelle di PayPal saranno le azioni su cui puntare nel corso del 2021. Seppur abbia perso un po’ di terreno rispetto ai competitor e siano passati oltre 20 anni dai momenti in cui dominava la scena, eBay ha ripreso vigore nel corso della pandemia, ma potrebbe essere solo un’illusione momentanea, perché Amazon fa la voce grossa, seppur i campi di azione siano diversi. Infatti, eBay, concentrandosi su prodotti di nicchia, oggetti usati e da collezione, potrebbe conservare la posizione guadagnata ed esplodere come titolo azionario del 2021. Chiudono questa speciale classifica Google, Facebook e Alibaba. Nonostante qualche piccolo intoppo, il colosso di Mountain View ha dominato e continua a dominare la scena e nel 2021, investire su Google potrebbe risultare un pensiero vincente e redditizio. Capace di raccogliere successo sin dagli esordi e fatta eccezione per alcuni anni in cui c’è stato un calo nelle iscrizioni, Facebook continua a dominare la scena in Europa e non solo. Pertanto, il suo brand è sinonimo di tradizione e affidabilità; il cliente potrebbe spingersi ad usare questa arena per fare affari nel mondo azionario. Ed, infine, c’è Alibaba, concorrente numero uno di Amazon nel settore dell’e – commerce. Fungendo unicamente la funzione di mediatore, Alibaba, però, risulta affidabile anche per un eventuale affare nel mondo del mercato finanziario.